I “PARCHI AGOS GREEN&SMART” ARRIVANO A ROMA SABATO 12 NOVEMBRE!

Sabato 12 novembre dalle 10 alle 17 inaugurerà a Roma, nel quartiere San Paolo, il progetto Parchi Agos Green&Smart: il Parco Donatella Colasanti  sarà rinnovato e riqualificato, portando il nuovo modello di parchi urbani a 4 dimensioni – Green, Sport, Smart e Art – per esprimere l’impegno di Agos for Good.

Realizzato in collaborazione con il Comune di Roma e il Municipio VIII e sviluppato da Brand for the City, il progetto Parco Agos Green&Smart rinnova il Parco intitolato a Donatella Colasanti, portando qualcosa in più: l’iniziativa è anche un’inedita forma di collaborazione tra pubblico e privato, che vede lavorare insieme Impresa, Istituzioni, Fondazioni nazionali, Associazioni locali sportive e del Terzo settore e cittadini.

il Parco Agos Green&Smart di Roma si rivolge in maniera particolare ai bambini e ai ragazzi del Quartiere San Paolo, che potranno trovare nell’area oggetto di intervento una nuova livrea verde grazie alla creazione di un giardino mediterraneo con aiuole composte da alberature, arbusti ed essenze per quanto riguarda la tematica Green, di cui l’Assocazione Ridaje si prenderà cura occupandosi della manutenzioneappositi QR-code collocati nel parco che permettono di scoprire le piante e gli arbusti che popolano lo spazio per la dimensione Smart. Anche Sport e tecnologia vanno a braccetto nel nuovo Parco Agos: nello spazio verde è infatti possibile usufruire della tecnologia data dalle app sportive, un aiuto per divertirsi grazie ai consigli degli esperti, mentre i bambini potranno approcciarsi all’attività motoria con i nuovi giochi installati nel parco. 

Ricca di significati è, infine, la dimensione Art, in linea con l’intitolazione del Parco, che vede interventi artistici che invitano a riflettere sul tema della violenza sulle donne: le immagini dipinte da Violetta Carpino su quattro grandi pannellature richiamano, infatti, alla riflessione sull’importanza del rispetto e della protezione e lo stesso tema è richiamato anche nel murales posto ad uno dei due ingressi del parco.